Per la prima volta ho rispettato la lista dei libri che dovevo leggere e sono riuscita a terminarla prima della fine di agosto! È un evento così raro che io rispetti i miei programmi. 

Bando alle ciance ora vi parlo delle letture che ho fatto che ho già introdotto nel post letture del mese di agosto. 

  • La fattoria degli animali: distopico scritto dal padre di questo genere, ossia Orwell. L’ho adorato per diversi motivi: a partire dalla scrittura fluente, senza troppi decori ed essenziale; all’allegoria ideata per parlare dei regimi totalitari in modo così divertente, che ci si può sorprendere. Altro motivo è la bellissima copertina della realizzata per la nuova collana dei classici moderni di Momdadori. Voto: 5/5
  • Maus: particolare graphic novel che narra la vita del padre dello scrittore. Egli infatti ci rende partecipi degli anni delle persecuzioni, della caccia agli ebrei e il modo in cui il tutto viene narrato è sì crudo, ma con punti di comicità per alleggerire il peso del racconto. L’uso degli animali per simbolizzare ogni singola nazione è molto bella. Voto: 5/5
  • Red: primo romanzo della trilogia delle gemme. La protagonista, Gwendolyne, ha la capacità di viaggiare nel tempo grazie ad un gene ereditato. La trama in sé è accattivante, ma avrei preferito un maggior sviluppo di alcuni passaggi poco chiari a mio parere. Comunque sia la continuerò perché sono davvero curiosa di come proseguirà. Voto: 3,5/5
  • La casa in collina: bellissimo romanzo di Cesare Pavese, definito anche come il romanzo della sua maturità. Anche in tal caso la vicenda si sviluppa durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale, ma l’autore si concentra maggiormente sul protagonista e sul suo animo a lui affini in un certo senso. Nel modo di narrare di Pavese si riscontra una certa musicalità, molto apprezzata. Voto: 4/5
  • E alla fine successe qualcosa di meraviglioso: una storia che apparentemente può sembrare d’amore, ma vi sorprenderà per le pieghe che la storia assumerà. Non di facile lettura a causa delle numerose descrizioni fatte a citazione che rallentano il corso della storia. Di critiche ne ho fatte molte e le trovate nella recensione, però se vi interessa la storia non è male. Voto: 3,5/5
  • Bellezza: non prevista dalla mia tbr, è un graphic novel che ho preso mentre sceglievo i libri da leggere per settembre. Non ho saputo resistere! Una storia che mi ha sorpreso perché non è per niente banale, ma anzi fa riflettere molto. Voto: 5/5

E così si conclude il resoconto di questo mese. Personalmente sono soddisfatta, ho cercato di leggere quanto ho potuto e il piacere delle storie in cui mi sono imbattuta ha reso il caldo meno caldo… O forse ho preso un colpo di sole che mi ha fatto leggermente impazzire! 

Vi auguro una bellissima giornata e spero che le recensioni di questi libri vi siano state utili!

A presto, 

Malika

Annunci