Un viaggio in Giappone

Avete presente le guide turistiche? Io credo che siano veramente carine, però mancano di qualcosa: è come se mostrassero i vari siti da visitare, qualche info generale e basta così. È vero che se poi si fa un viaggio, è meglio non spoilersi tutto, però credo che ci siano modi e modi di presentare un Paese.

Ad esempio, io non sono una che fa tanti viaggi: partiamo quasi sempre in famiglia e sfruttiamo le vacanze solitamente per andare a trovare la famiglia all’estero. Pertanto, si brucia tutto lì. Ovviamente ho una lista di Paesi e città che vorrei visitare prima o poi, quei luoghi per cui ho una fissa da così tanto tempo, spesso a causa dei libri o di qualche film o documentario. Ed essendo io sempre molto curiosa, avrei sempre voluto un libro che mi raccontasse dei luoghi lontani (neanche fossimo tornati nel Cinquecento) e che potesse rimanere con me, da mettere nella mia libreria. Non ricordo come conobbi questa nuova collana di Iperborea, so solo che improvvisamente qualcuno aveva soddisfatto le mie esigenze.

Anzitutto partiamo con il nome della collana: The passegger. La prima uscita si ha nel 2018, a giugno ed è dedicata all’Islanda. Ad oggi si contano 11 libri su diversi Paesi, ad eccezione per uno che tratta Berlino (quindi nello specifico una città). Se alcuni di voi non lo sanno, Iperborea è una casa editrice che si occupa più della letteratura nord-europea, però in tal caso per questa particolare edizione, i Paesi trattati sono di tutto il mondo. Le uscita sono scaglionate nell’arco di un anno.

Si può definire una guida turistica?

Ni, nel senso che lo scopo principale è fornire una scorcio di un Paese sotto diversi punti di vista: può essere considerato un primo approccio, per conoscere meglio la cultura, l’economia, la politica.

Io fino adesso ho acquistato un solo libro ed è quello relativo al Giappone: l’ho preso l’anno scorso, ma ad oggi ne vorrei acquistare altri quattro che sono di mio interesse.

Com’è strutturato?

Per farmi acquistare altri libri, vorrà dire che questo mi ha colpito: ebbene sì, l’ho trovato veramente costruito bene, c’è molta attenzione nei dettagli sia per quanto concerne i contenuti sia per quanto concerne la grafica, la carta utilizzata (insomma, il prodotto in sé).

Ci sono diversi articoli, dati, anche racconti che vanno a ricostruire il Giappone, evitando di cadere nei soliti cliché: trattano quindi anche argomenti che non sono noti, offrendo spunti interessanti per conoscere da altri punti di vista la cultura giapponese. Sicuramente non è fatta solo di Kawaii, anime e manga o gashapon. Si tratta di un viaggio dalle note inusuali: personalmente è come averlo scoperto per la prima volta.

Un’altro aspetto da non sottovalutare è l’uso della fotografia che corona e ci accompagna in tutto il libro.

Non voglio aggiungere particolari al contenuto per non spoilerare, se siete curiosi, vi consiglio l’estratto!

Dati Generali

  1. Titolo: Giappone
  2. Casa editrice: Iperborea
  3. Collana: The passenger
  4. Pagine: 192 p.
  5. Prezzo: 19,50€ (cartaceo) 9,99€ (ebook)
  6. Voto: 5/5

Personalmente credo che acquistare uno di questi libri ne valga veramente la pena: il prezzo, seppur elevato, è giustificato dalla cura e l’attenzione posta nella creazione del libro, dalla qualità della carta e in generale dal lavoro che è stato fatto. Non è la consueta guida turistica, ti racconta del Giappone a partire da piccole cose di cui non si parla. È davvero una piccola chicca da tenere nella propria libreria!

Al prossimo viaggio,

Malika

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...